Leao ispirato, gol capolavoro di Bennacer. Ibra la chiude

Dopo la pesante sconfitta sul campo del Porto, il Milan ritrova la vittoria (4-2) anche se deve sudare le proverbiali sette camicie

LE PAGELLE DEL BOLOGNA

SKORUPSKI 6,5
Primo tempo in affanno, poi compie due parate di grandissimo livello che spengono i sogni del Milan.

SOUMAORO 4
Lascia la squadra in 10 uomini dopo soli 20′ di gioco, un errore imperdonabile. Prestazione da dimenticare.

MEDEL 5,5
Non trova mai il tempo giusto. Sua la deviazione che vale il vantaggio del Diavolo. Si rianima nella ripresa (43′ st Orsolini ng).

THEATE 6
Non smette mai di lottare, neppure quando il Diavolo si porta sul 2-0. Ci crede sempre.

DE SILVESTRI 6,5
Cerca di scuotere i compagni ma predica nel deserto per un tempo. Secondo tempo da autentico gigante.

DOMINGUEZ 5,5
Non trova mai lo spazio per rendersi pericoloso. Troppi momenti di pausa (18′ st Shouten 6: entra con grande ferocia).

SVANBERG 6
Bloccato e silenziato nella prima frazione poi diventa un altro giocatore.

HICKEY 5,5
Il pressing dei giocatori del Milan lo mette in difficoltà. Non trova il ritmo gara (18′ st Dijks 6: si sacrifica per il bene della squadra).

SORIANO 5
L’impegno è sempre lodevole. Le prova tutte per dare fastidio alla retroguardia rossonera. Il rosso rovina tutto.

BARROW 6
Non si vede mai, viene stritolato dai difensori del Milan. Impalpabile, poi trova il gol del 2-2 con un bel guizzo (18′ st Binks 6: ha precisi compiti difensivi, li esegue).

ARNAUTOVIC 6,5
Nervosissimo. Lotta come un leone ma la mette troppo sul personale. Bellissimo l’assist che vale il momentaneo 2-2. Gladiatore nel secondo tempo (38′ st Santander ng).

MIHAJLOVIC 6,5
Voleva fare uno scherzo al Diavolo e ci va molto vicino. Grande reazione sullo 0-2. Peccato per i due rossi.

 

LE PAGELLE DEL MILAN

TATARUSANU 6
Forse sul gol di Barrow avrebbe potuto fare meglio. Un paio di uscite con ottimo tempismo.

CALABRIA 6,5
Solita prova di carattere, impreziosita da una bella rete. Va in difficoltà ad inizio ripresa ma non smettere di mordere.

KJAER 6
Comanda la difesa con grande maestria. Sul 2-0 si rilassa eccessivamente e viene beffato.

TOMORI 6,5
Un paio di recuperi splendidi. Ha una super velocità. Abilissimo quando c’è da anticipare l’avversario.

BALLO-TOURÉ 5,5
Potrebbe e dovrebbe spingere con più continuità. Comunque non commette sbavature (40′ st Kalulu ng).

TONALI 5,5
Tanto dinamismo ma anche un po’ troppa confusione. Prende un giallo evitabile. Meno preciso del solito (1′ st Babayoko 6: porta fisicità)..

BENNACER 6,5
Viene ripreso anche da Kjaer. Si riscatta con la meravigliosa rete che manda al tappeto il Bologna.

CASTILLEJO 6
Fa il suo dovere, la sfortuna si abbatte su di lui. Esce per in infortunio (1′ st Saelemaekers 5,5: entra e fatica ad “ambientarsi”).

KRUNIC 5,5
Parte convinto poi si perde. Anche lui, ad inizio ripresa, va in grande difficoltà e si esenta troppo dal gioco (15′ st Giroud 6: si piazza in area di rigore e fa a sportallate con tutti. Va vicino al gol).

LEAO 6,5
Primo tempo devastante. Con la palla al piede fa quello che vuole. Fortunato sulla conclusione che vale l’1-0 rossonero.

IBRAHIMOVIC 6
In enorme disagio. Al di là dell’autorete che rianima il Bologna, è il fantasma del vero Ibra. Il gol gli regala la sufficienza.

PIOLI 6
Dopo Oporto, ritrova la vittoria ma c’è ancora tanto da fare. I due rossi fanno la differenza.

 


Ultimo aggiornamento: Sabato 23 Ottobre 2021, 22:40



© RIPRODUZIONE RISERVATA