A Teglio escursioni a piedi o in bici nella Valtellina meno nota

Il comune di Teglio, capitale del pizzocchero, rinnova il suo sito web e lancia una nuova App su misura per gli sportivi. Che possono così scoprire la zona in tutta sicurezza

Essere la capitale del pizzocchero non basta. E neppure far parte del ristretto circolo dei “Borghi più belli d’Italia”. Così Teglio, uno dei paesi più suggestivi della Media Valtellina, ha deciso di valorizzare il proprio territorio promuovendo in particolare i percorsi per escursionisti e appassionati di mountain bike che si snodano sul suo territorio.

Una App per essere sempre “accompagnati”

—  

Come far conoscere questi itinerari? Facendosi aiutare dalla tecnologia, con il rinnovato sito www.teglioturismo.com e la nuovissima app “Scopri Teglio”. Il portale – in grado di dare informazioni puntuali e di garantire una navigazione semplice ed intuitiva – si rivolge in primo luogo ai cultori del turismo lento, attento alle persone e responsabile verso l’ambiente.

Identica filosofia è alla base della App: grazie al rilevamento GPS, l’applicazione dà la possibilità di camminare con la serenità di poter sempre disporre di un punto di riferimento, ma propone anche percorsi tematici per conoscere l’arte, le tradizioni culinarie e la storia del territorio. Ogni utente può salvare il proprio diario di viaggio virtuale e inserire impressioni, foto e informazioni aggiuntive sui luoghi visitati, che in un secondo momento può decidere di condividere con i propri amici.

Trek&bike nella Valtellina segreta

—  

Sorprende per varietà di motivi di interesse l’escursione di due ore che dalla frazione di San Giovanni sale al Dos de la Forca, così chiamato perché anticamente utilizzato per le esecuzioni capitali, passando accanto a un interessante sito archeologico dove si osservano incisioni rupestri coppelliformi e canaliformi che sono visibili sulle rocce levigate. Appena più lungo (2.5 ore) è l’itinerario che dal centro di Teglio porta alla Fonte della Frascesca sviluppandosi quasi interamente all’ombra di boschi di latifoglie.

Un divertente itinerario in mountain bike, invece, porta da San Giacomo alla Val Caronella. Il percorso si sviluppa ad anello toccando San Sebastiano, Caprinale, Monegatti e Carona, misura 26,8 km con un dislivello di 1.000 metri. La prima parte, fino a Carona, ha pendenze poco impegnative e si trova lungo un sentiero con fitta vegetazione. Il settore successivo si sviluppa su strada sterrata e cementata, con alcuni passaggi piuttosto ripidi, fino ad arrivare a un’area pic-nic allestita su un ampio ripiano. Ritorno al punto di partenza per la stessa via di salita.

Seguiteci sui nostri canali social!