Baseball, l’Italia debutta contro la Grecia: vuole riprendersi l’Europeo

Domani a Settimo Torinese e su Sky alle 15 la prima degli azzurri, a caccia di un titolo che manca dal 2012. Mineo: «Pensare sempre positivo”

Tutto pronto per il 36° Europeo di baseball che torna in Italia, tra Torino, Avigliana e Settimo Torinese. Sedici nazionali per 48 partite (prima volta) e un titolo inseguito dagli azzurri dal 2012 e vinto dall’Olanda nelle ultime tre edizioni (2014, 2016 e 2019). L’Italia, affidata al leggendario Mike Piazza, debutta domenica alle 15 (dir. Sky Sport) a Settimo Torinese contro la Grecia.

Debuttano in 8

—  

“Il nostro obiettivo – dice il manager Mike Piazza – è vincere. Il livello sarà alto, quindi dovremo giocare bene, commettendo il minor numero di errori possibile. A me questo gruppo piace, vogliamo regalare un grande spettacolo agli italiani”. Otto i debuttanti nel roster del 24, il ricevitore Alberto Mineo è il “veterano” con 38 presenze. “Con la maggior parte dei ragazzi ci conosciamo dagli anni delle giovanili – dice il capitano goriziano -, nel test con la Francia abbiamo battuto e lanciato molto bene, ragioniamo in maniera positiva e faremo la nostra parte”. Torna dopo 4 anni anche l’italo-brasiliano Tiago Da Silva (4 Europei, 2 Mondiali e 3 World Classic), reduce dallo scudetto con San Marino. “Tiago – dice Mineo – può fare solo del bene a questa squadra. La sua esperienza e la sua grinta saranno fondamentali. Friscia e Pizzano saranno due buonissimi innesti, li faremo sentire subito a casa”. Il ricevitore-prima base Vito Friscia ha giocato con i Philadelphia Phillies in singolo avanzato, il prima base Dario Pizzano arriva dalle Leghe indipendenti Usa. Dal singolo A dei Cubs è rientrato il lanciatore Matteo Bocchi. Gli altri 20 giocatori si sono preparati nel campionato italiano. Nel girone A con gli azzurri ci sono anche Belgio e Austria. Nella Grecia di oggi, il lanciatore Dimitri Kourtis e il prima base Ari Sechopoulos, tricolori con il San Marino, il lanciatore Theon Bourdianotis nel 2012 è stato a Grosseto. “La Grecia – sottolinea Mineo – è una squadra da rispettare, ma dobbiamo sempre giocare al 100% come fosse una finale. Le avversarie più pericolose? Oltre all’Olanda, attenzione a Spagna, Germania e Rep. Ceca». E’ di 3-1 per gli azzurri il confronto contro i greci.

PROGRAMMA – Domenica. Ad Avigliana: ore 11 Austria-Belgio, 16 Spagna-Ucraina, 20.30 Gran Bretagna-Francia

A Settimo Torinese: ore 10 Svezia-Rep. Ceca, 15 Italia-Grecia (diretta Sky Sport).

A Torino: ore 10.30 Croazia-Germania, 15.30 Olanda-Slovacchia, 20.30 Israele-Russia.