Cagliari, Capozucca: ‘Avanti con Mazzarri. Per qualcuno oggi è stata l’ultima partita a Cagliari’

Il Cagliari perde 4-0 in casa contro l’Udinese e a parlare nel postpartita è il direttore sportivo Stefano Capozucca. Che si spiega subito e chiede scusa a tutti: “Bisognerebbe stare zitti tutti, ma veniamo a parlare per un dovere personale. Le parole non sono sufficienti per giustificare prestazioni del genere, ma le scuse vanno fatte a tutti, soprattutto ai tifosi che hanno incitato la squadra e si aspettavano una prestazione di rilievo. Quando si perde 4-0 in casa si può solo chiedere scusa e anche con vergogna per la prestazione”. E chi pensa che il futuro di Mazzarri sia in bilico, si sbaglia. Capozucca è stato chiaro. Chi lascerà Cagliari non sarà l’allenatore toscano: “Mazzarri è l’unica certezza che abbiamo. Lui rimarrà l’allenatore del Cagliari fino in fondo. Qualcuno invece non credo non sia degno di indossare questa maglia e credo che debba lasciare questo club. Non faccio nomi perché non è corretto, ma ci sono persone che non possono più indossare questa maglia. Comunque, ho visto anche gente che piangeva: significa che qualcuno di questi ragazzi sono attaccati alla maglia e volevano fare un risultato importante che non è arrivato, e nel calcio succede. Ma la dignità e il rispetto ci deve essere e qualcuno non ce l’ha. Per alcuni giocatori questa è stata l’ultima partita con la maglia del Cagliari“.

Il messaggio del club sui social per i tifosi: “Scusateci”

leggi anche



Cagliari a picco, l’Udinese domina e vince 4-0

Il Cagliari, quindi, continua a vivere una crisi che sembra senza fine. Dopo una prima parte di stagione molto deludente con soli 10 punti raccolti, i tifosi rossoblu si aspettavano una svolta nel match contro l’Udinese. E, invece, è arrivata una brutta sconfitta, per 4-0, in una gara che avrebbe potuto segnare la riscossa per i sardi. Il club sardo è sembrato senza grosse idee e in confusione a tal punto che anche i tifosi, sempre molto vicini alla squadra, a un certo punto hanno intonato cori di contestazione. Consapevole del momento complicato per la squadra che non riesce a dare soddisfazioni ai suoi tifosi, il club ha voluto postare un Tweet di scuse. Il logo del Cagliari con una semplice parola: “Scusateci“.