Chiellini dopo Italia-Spagna: ‘Passaggio di crescita importante in vista del Mondiale’

Il capitano azzurro commenta così il ko contro lo Spagna: “Dispiace aver perso, però c’è grande orgoglio per la striscia di risultati che abbiamo fatto. Potevamo gestire meglio alcune fasi della partita, c’è stata troppa fretta di recuperare il risultato. Ci serva da insegnamento in vista del Qatar”. Polemico Chiesa per l’espulsione a Bonucci: “Molto severa, due ammonizioni troppo facili”

BELGIO-FRANCIA LIVE

ITALIA-SPAGNA 1-2, LA CRONACA DEL MATCH – LE FOTO

L’Italia perde per la prima volta dopo 37 partite e interrompe un record mondiale, che rimane comunque nella storia del calcio all’interno delle classifiche di statistica. Gli azzurri cadono 2-1 contro la Spagna e non riescono a centrare l’accesso alla finalissima di Nations League. Una sconfitta che Giorgio Chiellini interpreta però come un passaggio importante nel percorso di crescita di questa squadra: “Dispiace aver perso proprio a Milano, però c’è grande orgoglio per la striscia che abbiamo fatto. Questa è però una tappa di un percorso di crescita di un gruppo che deve ancora migliorare tanto. Bisogna accettare di trovare un avversario che ti mette in difficoltà. Peccato perchè ci tenevamo a vincere, ma è un passaggio importante in vista del prossimo Mondiale”.

“Mancata la gestione della partita avuta agli Europei”

approfondimento



L’Italia si ferma a 37: prima sconfitta a San Siro

Chiellini ha proseguito, spiegando cosa non ha funzionato contro la Spagna: “Alcune fasi della partita potevano essere gestite meglio. Abbiamo rischiato di rimetterla in piedi anche in 10 contro 11. Tante cose ci devono servire da insegnamento. Quello che abbiamo fatto bene a luglio, nella gestione delle partite e nella compattezza, è un po’ mancato questa sera. Abbiamo avuto troppa fretta di recuperare il risultato, invece di accettare che l’avversario stava giocando meglio di noi e stare tranquilli”.

Chiesa: “Espulsione di Bonucci molto severa”

leggi anche

Mancini: “Ne usciremo più forti, ma Bonucci…”

Tra i più positivi ancora una volta Federico Chiesa. L’esterno offensivo della Juventus ha commentato così la sconfitta contro la Spagna: “Abbiamo perso dopo tante partite. Prima o poi la sconfitta sarebbe arrivata, grande merito alla Spagna che ha fatto una grandissima partita. Potevamo essere più cinici in alcune situazioni, ma penso che alla fine abbiano meritato loro. Questa sconfitta non ci deve fermare, dobbiamo pensare alle prossime gare e a tornare a vincere, portando altri trofei a casa”. Chiesa ha proseguito, puntando il dito contro l’arbitro per l’espulsione nel primo tempo a Bonucci: “Per me l’espulsione a Bonucci è stata molto severa. In occasione del primo giallo, l’arbitro ha sbagliato la chiamata e poi Bonucci in quanto capitano aveva il diritto di protestare e non mi sembra sia andato oltre. In campo internazionale è la prima volta che mi capita di assistere a due ammonizioni così facili“.

Pellegrini: “Ci aspetta un futuro pieno di vittorie”

approfondimento



Bene Chiesa e Chiellini, disastro Bonucci: pagelle

Vede il bicchiere mezzo pieno Lorenzo Pellegrini, autore del gol che nel finale ha ridato speranza agli azzurri: “Ci dispiace tanto, c’è tanto rammarico perché si poteva fare bene, ma queste partite si decidono negli episodi e oggi non è andata bene. Non ho visto una Spagna superiore all’Italia, ci aspetta un futuro bello e pieno di vittorie“. E il centrocampista della Roma dà appuntamento agli uomini di Luis Enrique, per l’ennesima rivincita ai Mondiali in Qatar: “Ci ritroveremo lì, non vediamo l’ora”.