crollo azzurro nei supplementari, addio Coppa Italia

La Fiorentina batte 5-2 il Napoli dopo i tempi supplementari, allo stadio Maradona, e si qualifica ai quarti di finale della Coppa Italia, dove incontrerà l’Atalanta. 

 

Il Napoli in campo ancora con la maglia rossa, i Viola giocano in bianco. Chance per Elmas al 4′ ma il macedone allunga i tempi e non sfrutta la situazione. La difesa viola è molto alta e Spalletti prova a farla scavalcare dai suoi. All’11’ gran sinistro di Vlahovic da fuori, salva Ospina. Il Napoli risponde con un cross di Politano non intercettato dai compagni in area. Poco dopo, da angolo, Milenkovic colpisce la traversa. Quindi è Elmas a provarci di destro dopo un taglio: para Dragowski. Duncan rischia il rosso per un’entrata killer su Politano. Al 39′ è proprio l’esterno azzurro ad andare al tiro ma è sbilenco. Al 41′ però Vlahovic detta legge in area su assist di Saponara e segna la rete del vantaggio viola. Eppure dopo due minuti in un ribaltamento di fronte Mertens segna di classe in area: una palombella che sorprende Dragowski. E’ 11 al 43′. Al 47′ altra svolta: Elmas s’invola in rete, Dragowski lo atterra fuori area ed è rosso per il portiere fiorentino. Termina così il primo tempo. 

Nel secondo tempo, un po’ a sorpresa, entra Meret. Nei Viola, dopo l’ingesso del portiere Terracciano, c’è Maleh. Al 48′ ci prova Petagna ma spreca. Chance anche per Demme su cross di Ghoulam: parata. Rrahmani rischia per un’entrata da fuori area: punizione pericolosa per i Viola. Va Biraghi che prima prende la barriera, poi calcia di nuovo e segna: 2-1. E così al 63′ entrano Fabian e Lozano, fuori Demme e Politano. Pericoloso Nico Gonzalez che spreca il 3-1. Tra i viola fuori Vlahovic e dentro Piatek. Al 78′ colpo di testa di Elmas sul fondo. Al 79′ destro dal limite dell’area e palo clamoroso di Lozano. Il messicano poco dopo si fa espellere (dopo check Var) per un fallaccio su Gonzalez. Spalletti fa entrare Malcuit per Ghoulam. La Fiorentina gestisce il pallone con i denti. Sei i minuti di recupero. Dentro Cioffi. Grande occasione per Petagna, tiro deviato in angolo. Fallaccio di Fabian su Ikone, doppio giallo e rosso: azzurri in 9 uomini. Eppure il Napoli non molla e un cross di Malcuit in area viene raccolto da Petagna che pareggia i conti solo in area: è 2-2 al 95′.

Si va così ai tempi supplementari. Con gli azzurri a giocare in 9 contro 10. Sono i viola a fare la partita, con gli uomini di Spalletti rintanati in difesa. Dentro Juan Jesus e fuori Petagna. Mertens è l’unica speranza lì davanti. Occasionissima Viola al 97′ e paratone di Meret su Maleh. Ma al 105′ Viola di nuovo avanti con Venuti che brucia Juan Jesus. Finisce il primo extra time.

Nel secondo supplementare Piatek approfitta di una disattenzione in area e segna il gol del 4-2. L’inferiorità numerica si dimostra fatale per gli azzurri. Che vanno ancora sotto al 118′ con l’ennesimo attacco viola e il gol di Maleh. E così la Fiorentina va ai quarti di finale. Il Napoli si lecca le ferite.  

Napoli (4-2-3-1)

25 Ospina; 22 Di Lorenzo, 3 Tuanzebe, 33 Rrahmani, 31 Ghoulam; 4 Demme, 68 Lobotka; 21 Politano, 14 Mertens, 7 Elmas; 37 Petagna. 

A disposizione: 1 Meret, 16 Idiasak, 2 Malcuit, 5 Juan Jesus, 8 Fabian Ruiz, 58 Cioffi, 59 Zanoli, 74 Costanzo, 82 Vergara. All. Spalletti.

Fiorentina (4-3-3)

69 Dragowski; 23 Venuti, 4 Milenkovic, 55 Nastasic, 3 Biraghi; 10 Castrovilli, 18 Torreira, 32 Duncan; 8 Saponara, 9 Vlahovic, 22 Gonzalez.

A disposizione: 1 Terracciano, 25 Rosati, 5 Bonaventura, 7 Callejon, 11 Ikoné, 14 Maleh, 15 Pulgar, 17 Terzic, 19 Piatek, 29 Odriozola, 91 Kokorin, 98 Igor. All. Italiano.

Arbitro: Ayroldi. 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 13 Gennaio 2022, 20:47



© RIPRODUZIONE RISERVATA