Fantanews, Magic, Piatek alla Fiorentina: i consigli su come utilizzarlo

L’attaccante polacco potrebbe fungere da vice-Vlahovic, ed è un giocatore da osservare per le scelte delle prossime giornate

Nuova esperienza in Italia per Krzysztof Piatek. L’attaccante polacco, dopo le precedenti avventure con Genoa e Milan, riparte dalla Fiorentina. Il club toscano ha prelevato il calciatore, con la formula del prestito con diritto di riscatto dall’Herta Berlino, club di Bundesliga.

Pistolero

—  

Come detto in precedenza, si tratta di un ritorno in Italia per Piatek (ruolo attaccante – 17 Magic Crediti). In precedenza, infatti, il “Pistolero” aveva fatto molto bene al Genoa e discretamente bene al Milan, con alti e bassi in rossonero. Prima metà di stagione al Diavolo, ottima per Piatek. La punta, però, crolla clamorosamente nella seconda stagione all’ombra del Meazza con l’inevitabile addio in Bundesliga e il ritorno di Zlatan Ibrahimovic tra le fila dei rossoneri. In Germania, però, l’avventura non è stata delle più esaltanti. Il feeling col gol è stato perso, saranno solo 13 le marcature in oltre 50 presenze. Con la Fiorentina proverà a riprendere il filo, anche se – almeno all’inizio – si disimpegnerà come vice-Vlahovic, il cui destino in viola sembra abbastanza segnato (cessione la prossima estate).

Il ritorno

—  

Il “Pistolero” vorrà senza alcun dubbio “sparare” tanti bonus. E, ad oggi, è sicuramente uno dei colpi più intriganti prodotto dalla sessione invernale del calciomercato dopo Ikoné, anch’egli della Fiorentina. Il gioco offensivo di Italiano, come riconosciuto dallo stesso attaccante in sede di presentazione, potrebbe valorizzare le sue caratteristiche di gran finalizzatore. Tuttavia, il dato certo è che partirà come vice-Vlahovic e – almeno all’inizio – avrà sicuramente poco spazio per poter incidere e dovrà fare la differenza da subentrato, magari giocando anche in tandem con la punta serba. Per questo non è il profilo su cui fare “all in” nell’asta di riparazione, ma sicuramente è un calciatore da osservare e da acquistare a cifre contenute tenendo presente la mancata titolarità e, dunque, la possibilità di fornire bonus sporadici.

Le soluzioni

—  

Ciò non toglie che Piatek, per sperare nel riscatto, dovrà cercare di fare quanti più gol possibili e, quindi, soprattutto da aprile in poi potrebbe essere determinante per la corsa all’Europa della compagine toscana: il centravanti polacco – in ottica fantacalcio – è un quinto slot nelle leghe con otto fantallenatori; un quarto da quelle con dieci/più partecipanti. Se avete Vlahovic è giusto coprirsi con Piatek, ma sappiate che la gestione di entrambi sarà, poi, un pelino complicata soprattutto in gare di semplice lettura dove sarete portati ad inserire entrambi nel tridente titolare. Se lo volete prendere “a parte”, fatelo ma abbiate sempre un attacco dall’indubbia titolarità, con il “Pistolero” a fungere da classica ciliegina sulla torta…