Insigne e Vlahovic, contratti boom. Follie del calcio al tempo del Covid

Nonostante la pandemia e i tanti problemi finanziari che stanno attanagliando il mondo del calcio, il mercato impazza a cifre decisamente astronomiche. L’esempio più eclatante riguarda Lorenzo Insigne. Il capitano del Napoli andrà a giocare in MLS: cinque anni di contratto con Toronto a 11,5 milioni di euro netti a stagione (previsti anche 3,5 milioni di euro in bonus). Non si scherza neppure quando si parla del futuro di Dusan Vlahovic. Legato alla Fiorentina sino al giugno del 2023, ha una quotazione di 70 milioni di euro che non spaventerebbe l’Arsenal. In Spagna, tutti attendono i movimenti di Barcellona e Real Madrid, pronte a svenarsi per allestire top team di primissimo livello. I vari Mbappé e Haaland sono obiettivi dichiarati con investimenti principeschi. Particolare il caso del club blaugrana: sommerso dai debiti eppur pronto a sborsare cifre notevoli per accaparrarsi grandi giocatori (Morata in primis). Un mercato fantasmagorico, come se il mondo del calcio vivesse al di fuori delle regole della vita di tutti i giorni. Tantissimi le stelle in scadenza che sono pronte a firmare contratti con diversi zeri, in particolare alcuni grandi nomi come Dybala (rinnovo da 10 milioni con la Juventus), Brozovic (non meno di 6/7 milioni a stagione) o Kessié (firmerà con chi gli garantirà tanti soldi e un progetto vincente). Cifre iperboliche proprio quando tutto faceva presagire un ridimensionamento dei volumi economici a livello di calciomercato; e le polemiche impazzano. Non solo tanti top team storici sembrano avere ancora il vizio di spendere. Anche i club di media grandezza si stanno muovendo in maniera significativa, basti pensare all’Atalanta (22 milioni per Boga del Sassuolo). Il Covid sta condizionando (pesantemente) il calcio giocato ma, a livello di movimenti di mercato, la sensazione è che nessuno voglia invertire la rotta. Tanti altri colpi potrebbero concretizzarsi e molti a cifre imponenti. Siamol solo all’inizio.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 5 Gennaio 2022, 09:16



© RIPRODUZIONE RISERVATA