Juventus, per Dybala si allunga lo stop per infortunio: un mese fermo

All’argentino serve più tempo. Allegri: “Nessuna ricaduta. Credevamo potesse aver bisogno di qualche giorno in meno…”

Paulo Dybala non solo salta la Roma, bypassa totalmente la settimana decisiva di questo fine 2021. L’argentino è ancora alle prese con il recupero da un’elongazione muscolare: l’assenza di una lesione aveva fatto pensare positivamente sui tempi di rientro, ma ora si va verso il mese di stop. Il dieci della Juve si era fermato nel lunch match con la Sampdoria, lo scorso 26 settembre, uscendo dal campo tra le lacrime al ventunesimo minuto del primo tempo. Allegri nell’ultima conferenza stampa ha aggiornato la tabella di marcia per riaverlo a disposizione.

UN MESE DI STOP

—  

“Dispiaciuto per aver lasciato il campo, ma felice per la vittoria – scriveva la Joya per festeggiare il primo successo stagionale allo Stadium dei bianconeri, contro i blucerciati -. Domani farò gli esami, ma sto già pensando di tornare, il prima possibile”. Ed effettivamente il giorno seguente si era presentato al J Medical insieme ad Alvaro Morata, che di fronte agli esiti degli esami strumentali sembrava dovesse rimanere fuori più tempo, avendo rimediato una lesione muscolare di basso grado del bicipite femorale della coscia destra, a differenza dell’argentino. Da quel momento è cominciato il percorso di recupero, e Paulo evidentemente ha avuto bisogno di più tempo per smaltire l’infortunio: adesso va verso il forfait contro Zenit, Inter e Sassuolo. Stando a quanto riferito da Allegri, potrebbe tornare in campo con l’Hellas Verona, il prossimo 30 ottobre.

RECUPERO E RINNOVO

—  

I tempi di recupero dilatati rispetto a una prima valutazione fanno riemergere le ombre della stagione passata, fortemente condizionata dagli infortuni tanto che Pirlo riuscì a disporre di Dybala per soli 1300 minuti. Allegri, però, chiarisce la situazione: “Nessuna ricaduta, sta rispettando i tempi e non c’è stato alcun problema. Credevamo potesse aver bisogno di qualche giorno in meno, ma quanto ti capitano queste cose muscolari a volte i tempi variano a seconda di situazione in situazione”. Max attende dunque il suo dieci, che sin dall’inizio ha previsto al centro del nuovo progetto bianconero. E il diretto interessato vuole anche chiudere presto la questione rinnovo. Festeggiando insieme ai tifosi, da protagonista, in campo.