Perisic ispirato, Bastoni sicurezza. Anderson spento, non basta Immobile

Inter-Lazio 2-1, le pagelle del match di San Siro: per i nerazzurri decidono i gol di Bastoni e Skriniar, Lazio in gol con il solito Immobile per il momentaneo 1-1.

PAGELLE INTER

 

HANDANOVIC 5,5 Sull’1-1 di Immobile ha il doppio alibi di De Vrij e Bastoni, inesistenti in marcatura, ma anche la sua uscita è tardiva e censurabile. Attento su un tiro-cross di Pedro e su una spizzata del solito Immobile.

SKRINIAR 6,5 E’ il primo a lasciar sfilare Immobile nell’azione del pareggio biancoceleste e forse il più colpevole della compagnia. Si fa perdonare con l’incornata perentoria del 2-1.

DE VRIJ 5,5 Si divora un’occasionissima di testa da calcio d’angolo. Come Skriniar, sorpreso dal lancio di Cataldi e dall’inserimento di Immobile sull’1-1. Meno in controllo del solito.

BASTONI 7,5 Trova il primo centro in stagione, con un sinistro teleguidato all’angolino basso che non lascia scampo a Strakosha. Con Felipe Anderson è una sicurezza e mai in difficoltà. Suo anche l’assist del 2-1 per Skriniar.

DUMFRIES 5,5 Un traversone pennellato per una mezza girata di Lautaro. Ma in fascia pochi spazi, inserimenti col contagocce e un gol fallito a tu per tu con Strakosha. (32′ st Darmian ng)

BARELLA 6,5 Sempre in movimento e alla ricerca di soluzioni per risolvere lo stato d’impasse. Lotta, recupera palloni e rilancia l’azione. Mai domo. (37′ st Dimarco ng)

BROZOVIC 6,5 Maratoneta e regista illuminato. Macina chilometri su chilometri, senza perdere lucidità ed efficacia in rifinitura. Volante.

GAGLIARDINI 6 Vince il ballottaggio con Vidal, come vice Calhanoglu sui generis. Dentro per far legna e garantire centimetri e muscoli su Milinkovic-Savic.

PERISIC 7 Il più in forma e il più cercato dai compagni con cambi di gioco sistematici. In fascia vince il duello con Hysaj, guadagnando spesso la superiorità numerica e la linea di fondo. Vicino al gol in 2 occasioni. (37′ st Vidal ng)

SANCHEZ 6,5 Ispirato e sempre nel vivo del gioco. Il Var gli cancella un assist, ci riprova pennellando per De Vrij. A referto anche 2 conclusioni. (28′ st Correa ng)

LAUTARO 6 Segna un gol, annullato per fuorigioco millimetrico. Ne sfiora uno d’antologia e in mezza girata di destro, poi si spegne. (28′ st Dzeko ng)

INZAGHI 7 Riprende il discorso interrotto prima di Natale, riprendendosi la vetta della classifica a + 1 sul Milan e mettendo in carniere l’ottava vittoria di fila in campionato. Con Bastoni, salgono a 16 i marcatori di Inzaghi in serie A. On fire.

 

 

PAGELLE LAZIO

 

STRAKOSHA 6,5 Prima la super parata su Lautaro a botta sicura, poi dice no a Sanchez ,a sulla rete di Skriniar resta inchiodato in porta.

HYSAJ 5,5 Molle nei contrasti impreciso quando c’è da impostare, va in affanno ogni volta che ci sono situazioni di pericolo per la difesa. (35′ st Lazzari 6: entra con il piglio giusto).

LUIZ FELIPE 6,5 Sempre puntuale nell’anticipo con il forfait di Acerbi è sempre più il perno della difesa. Decisivo il salvataggio su Perisic.

RADU 6 Avvio confortante peccato che nella ripresa perde lucidità rischiando spesso di beccarsi il rosso.

MARUSIC 6 Dalla sua parte c’è Barella che lo costringe a restare inchiodato in difesa dove agisce co lucidità.

MILINKOVIC 6,5 Resta un valore aggiunto. Gara dopo gara recepisce sempre meglio le indicazioni di Sarri. Punto fisso.

CATALDI 6,5 In avvio perde troppi palloni a centrocampo poi illumina la gara con la palla che serve ad Immobile per il pareggio: un cioccolatino. (22′ st Leiva 6: tiene vivo il centrocampo)

BASIC 6 Spesso nel vivo dell’azione non molla mai peccato che sul gol di Skriniar si fa sovrastare senza opporre resistenza. (22 ‘st Luis Alberto 6: qualche buon numero).

ANDERSON 5 Dovrebbe osare di più, si limita al compitino senza mai trovare il guizzo giusto. Un passo indietro rispetto alla gara contro l’Empoli. (14′ st Zaccagni 6: grintoso e determinato con lui la Lazio acquista coraggio).

IMMOBILE 6,5 La Lazio perde ma lui continua a segnare: seconda rete di fila in due gare, per la sesta stagione di fila tocca quota 15 gol.

PEDRO 6,5 Primo tempo di grande intensità prova a sorprendere Handanovic con un tiro-cross che il portiere intercetta, è stanco ma non molla mai.

SARRI 6 Una buona Lazio capace di tenere testa all’Inter soprattutto nel finale ma c’è rammarico per un risultato che poteva essere diverso.


Ultimo aggiornamento: Domenica 9 Gennaio 2022, 23:04



© RIPRODUZIONE RISERVATA